Come creare un corso online facile

Come creare un corso online e guadagnare dal tuo hobby

Hai un talento in un’arte? Potrebbe essere la musica, con canto o capacità di gestire uno strumento oppure sei una pasticcera provetta? Hai creato uno shop online per vendere le tue creazioni seguendo i consigli che ti ho dato e ora ti piacerebbe insegnare a disegnare oppure a plasmare un materiale che utilizzi nel tuo lavoro? O ancora, hai una competenza tecnica richiesta relativa ai social network, ai blog o ad un’altra tematica di tendenza e desideri guadagnare qualcosa? La soluzione potrebbe essere sfruttare il mondo e-learning e creare un corso online.

Sapevi che è possibile creare un corso online in pochi passi e guadagnare dal tuo hobby? Hai bisogno davvero di poche cose: un’idea, un ottimo LMS e un po’ di marketing.

Cos’è un LMS e perché può tornarti utile?

LMS è l’acronimo di Learning Management System. Queste tre parole identificano lo strumento come un mezzo per insegnare o imparare, per organizzare corsi e soprattutto come un sistema per progettare. L’idea è quella di trovare una piattaforma intuitiva per entrambe le parti: non importa che tu vesta i panni della prof che divulga le proprie passioni e competenze attraverso un corso o quello di una studentessa che desidera migliorare il proprio CV e le proprie competenze. Con un LMS potrai accedere a video lezioni, scaricare materiale informativo, leggere dispense e soprattutto interagire attraverso chat, esercitazioni e molto altro ancora.

L’LMS è da scegliere cercando di valutare alcuni aspetti come la possibilità di personalizzazione, la funzionalità che consenta di inserire tutto il necessario all’interno di un unico sistema ed infine i prezzi: perché parliamoci chiaro, se desideri promuovere un tuo corso da freelance non puoi certamente pensare di investire tantissimo in programmi e software costosissimi.

Tra le tante opzioni che ho valutato c’è ILIAS Piattaforma e-learning che ho avuto modo di testare e in cui è possibile dare il via al proprio corso tenendo sotto controllo i costi e avendo inoltre una gestione facile anche per chi non è esperto del settore. Mi sono avvicinata a questo sistema dopo aver letto alcune recensioni online e posso affermare con certezza essere la scelta migliore per i professionisti che possono ottenere numerosi vantaggi, andando a mantenere un rapporto con gli studenti avendo poi accesso ad una serie di dati tracking e statistiche utili sia per la promozione che per l’eventuale modifica del corso.

I vantaggi di ILIAS:

  • Versatilità. Il primo vantaggio che voglio evidenziarti è che ILIAS è molto versatile. Ti permette infatti di creare un corso inserendo sondaggi, portfolio, testi, lezioni divise in moduli, video e tantissime altre tipologie di materiale diverso… il tutto in un unico posto.
  • Affidabilità. Il prodotto è sul mercato dal 1998 e ha tanti anni di attività alle spalle. Questo ha permesso al servizio open source di diventare un punto di riferimento.
  • Open Source. In informatica si definisce Open Source un programma senza una licenza a pagamento ma che può essere plasmato e riutilizzato dagli utenti creando uno scambio e una community. Questo significa che aderire a ILIAS ha prezzi davvero accessibili poiché non hai una licenza da pagare.
  • Personalizzabile. Un aspetto importante è il fatto che possa essere personalizzato in base alle esigenze, il tutto in modo molto semplice ed intuitivo. Online trovi anche gruppi e community molto attive pronte ad aiutarti in caso di esigenza.

Come creare un corso online

Dopo che hai capito quale strumento utilizzare per la creazione fisica del corso devi concentrarti su alcuni aspetti pratici. Per prima cosa scegli l’argomento, fai in modo che sia qualcosa di cui hai un’ottima padronanza e allo stesso tempo studia il mercato. Quanti altri sono presenti online che trattano lo stesso argomento? Come puoi distinguerti?

Una volta fatti questi passaggi puoi iniziare a stabilire un programma: scrivi una scaletta, dividi in moduli e cerca di creare un percorso di crescita che abbia senso. Sfrutta poi le diverse multimedialità a tua disposizione: slide, testi, esercitazioni sono solo alcune delle possibilità che puoi integrare alle videolezioni. Organizzato il materiale a tua disposizione ti consiglio di avere un occhio estremamente critico, riguarda il percorso dall’inizio alla fine.

Ti sembra utile? Manca qualcosa? Tu lo acquisteresti? In questa fase decisionale puoi anche coinvolgere amici o familiari, così da farti dare un parere esterno. Approvato il tutto non ti resta che partire con la promozione.

Come vendere un corso online

Fondamentale ricordare è che per vendere online è necessaria la partita iva, se hai dei dubbi contatta un commercialista specializzato in digital e fatti aiutare per comprendere come muoverti ed evitare sanzioni. Superata tutta la burocrazia ti consiglio di fare marketing e lavorare sul personal branding. Come puoi fare?

Agisci su diversi piani. Per prima cosa utilizza i social network per farti conoscere; rafforza la tua immagine che deve essere riconosciuta come autorevole nel settore. Poi costruisci una landing page, cioè una pagina di atterraggio dove le persone potranno leggere tutte le informazioni sul tuo corso e procedere con l’acquisto. Stabilisci un prezzo che sia congruo e sfrutta le sponsorizzate per raggiungere il target giusto; se hai già una newsletter fai in modo di promuovere il tuo progetto anche agli iscritti.

Un consiglio in più? Aggiungi un bonus per i primi iscritti, prova a regalare un’ora di consulenza ad un numero limitato. Vedrai che il numero delle vendite aumenterà rapidamente.

In bocca al lupo!

Torna su