Mamma mare vacanza bimbo

Vacanze al mare con i bambini: l’organizzazione nei minimi dettagli

La pianificazione delle vacanze al mare con i bambini non è affatto semplice come sembra. Ci sono parecchi aspetti da considerare, e i genitori lo sanno bene: per esempio, la meta è family friendly? Ci sono delle attività per bambini da poter svolgere? La struttura ricettiva in cui si sceglie di soggiornare è adatta per ospitare i più piccoli, sono disponibili servizi di baby animazione o baby sitting? Sono tante le domande e i nodi, e proveremo a scioglierli insieme.

Vacanze al mare con i bambini: le regole d’oro

Sì, è vero, la vacanza al mare con i nostri figli non è una “passeggiata”, ma ci sono dei modi per abbattere lo stress e pianificarla nei minimi dettagli e con largo anticipo. Il primo aspetto da considerare è la località: ci sono dei posti family friendly in Italia, perfetti per le famiglie, con strutture ricettive adatte a rispondere a ogni esigenza, ma soprattutto attività dedicate ai più piccoli.

Potrebbe poi essere interessante valutare una formula con pensione completa, o ancora la classica formula residence, così da essere preparati a ogni evenienza. Una menzione d’onore va di certo alla valigia, perché ci sono oggetti indispensabili per andare al mare con i bimbi. Sottolineiamo infine l’importanza di prenotare in un alloggio vicino alla spiaggia: una posizione strategica che permette di ottimizzare i tempi.

Dove andare al mare con i bimbi: la migliore meta italiana

Quali sono le migliori destinazioni italiane in cui andare con i nostri figli? Ogni regione d’Italia conosce l’importanza di un’offerta per famiglie, ma tra le quelle che più si impegnano a essere a misura di bambino troviamo di certo l’Emilia Romagna. La Riviera Romagnola, con i suoi 91 km di costa, offre stabilimenti balneari attrezzati per bambini, locali family friendly, strutture ricettive con servizi specializzati per famiglie.

Una scelta potenzialmente interessante è l’hotel Aquila Azzurra 3 stelle a Rimini: la sua offerta è in linea con tutto ciò che potremmo desiderare in vacanza. Una cucina casalinga, con prodotti genuini, ma non solo: è un family hotel locato in una posizione strategica, che dista pochissimo dalla spiaggia. Aperto da circa vent’anni, è a conduzione familiare: l’atmosfera che si respira è calorosa e accogliente. L’ideale per un viaggio rilassante, per sentirsi a casa anche in vacanza.

Cosa fare al mare con i bambini: le attività da non perdere

Dopo aver visto dove trascorrere le nostre vacanze nel migliore dei modi, dobbiamo assolutamente capire quali possano essere le attività più interessanti per i bambini. Tendono ad annoiarsi in fretta, a scalpitare, e a volte non è semplice accontentarli. Tuttavia, la Riviera Romagnola ancora una volta ci stupisce in positivo.

Cosa fare dunque al mare in Romagna? Se c’è qualcosa che affascina i più piccoli, sono sicuramente gli acquari: come non citare allora, tra i migliori acquari in Italia, quello di Cattolica? Una struttura perfetta dove trascorrere una giornata intera, che permette di accrescere il proprio bagaglio culturale e di creare ricordi magici.

La guida per famiglie in Romagna ci porta anche alla scoperta dei parchi divertimento: l’Italia in Miniatura ha festeggiato da poco 50 anni di attività. Anche l’Aquafan è particolarmente adatto per le famiglie in viaggio con i bimbi, e ci sono moltissime attrazioni adatte a ogni fascia di età. Un altro degli aspetti da non sottovalutare è la Romagna “storica”: Rimini e i suoi resti romani, per esempio, ma non mancano le possibilità di organizzare delle gite fuori porta nei vicini borghi medioevali, come San Leo, Santarcangelo di Romagna, Gradara, Mondaino.

Cosa mettere nella valigia e nella borsa del mare dei bimbi?

La fase di preparazione della valigia per il mare può metterci a dura prova, ma per fortuna ci sono delle liste super utili che consentono alle famiglie di organizzarsi in modo perfetto. Ovviamente, oltre alla valigia, è essenziale organizzare la borsa per il mare del bambino. Che cosa non può proprio mancare?

  • Vestiti leggeri, pannolini contenitivi, costumi (inoltre, consigliamo di avere sempre un cambio con sé);
  • Giochi da spiaggia, così da intrattenere i più piccoli;
  • Telo morbido in microfibra;
  • Crema protettiva;
  • Fazzoletti di carta, bandane, cappelli e acqua!

Speriamo di esservi stati d’aiuto: in ogni caso, un viaggio è sempre un’occasione speciale per creare ricordi indelebili ed emozioni uniche. Per questo motivo, è inutile crearsi troppe aspettative: è molto meglio vivere i giorni di relax senza farsi trascinare dallo stress.

Torna su